Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

Ragione e sentimento – Jane Austen

“I Dashwood si erano stabiliti nel Sussex da molto tempo. La loro tenuta era era grande, e al centro di essa sorgeva Norland Park, dove numerose generazioni della famiglia erano vissute in modo tanto rispettabile da procacciarsi la stima di tutti nei dintorni.”

“Il vecchio zio morì; fu data lettura del testamento, e, come avviene quasi sempre con i testamenti, dette delusione e piacere.”

“Elinor, la maggiore delle sue figliole, il cui parere era stato tanto efficace, possedeva una forza d’animo e una perspicace intelligenza che facevano di lei, quantunque appena diciannovenne, la consigliera di sua madre.”

“Le qualità di Marianne erano, sotto molti aspetti, del tutto uguali a quelle di Elinor. Ella era acuta e intelligente, ma esagerata in tutto: il suoi dolori, le sue gioie, non conoscevano la moderazione.”

“Trattenersi in un luogo dove tutto le ricordava le gioie passate, era proprio quello che più conveniva al suo spirito. Nei periodi di letizia, non v’era carattere più allegro del suo, o più ricco di quella fiduciosa attesa della felicità che è la felicità stessa; ma nel dolore ella era del pari trascinata dall’immaginazione, e non conosceva conforto, come nella gioia non conosceva moderazione.”

“Se ci fai caso, la gente è eterna quando c’è un vitalizio da ricevere.”

“Non era bello, e le sue maniere riuscivano piacevoli soltanto nell’intimità. Era troppo privo di fiducia in se stesso per far giustizia alle proprie doti, ma allorché superava la naturale timidezza il suo comportamento rivelava un cuore aperto e affettuoso. Aveva una bella intelligenza, ampliata e arricchita dall’istruzione.”

“In ogni visita di complimento dovrebbe esserci sempre un bambino, per rifornire la conversazione.”

“Ché la semplicità è tutto quello di cui abbisogna una bella ragazza perché il suo spirito sia affascinante come la sua persona.”

“Quando mai è abbattuta o malinconica? Quando mai cerca di evitare la compagnia o sembra trovarcisi insoddisfatta o a disagio?”

“é proprio quel tipo d’uomo di cui tutti parlano bene e di cui non si occupa nessuno; che tutti sono felici di vedere e con cui nessuno si cura di parlare.”

“Conosce il mondo; è stato all’estero; ha letto e ha una mente che pensa.”

“Marianne però aborriva le finzioni, quando nella schiettezza non c’era nulla di male, e nascondere sentimenti che in sé non avevano nulla di riprovevole le sembrava non solo uno sforzo inutile, ma una disonorante soggezione della ragione a idee convenzionali ed ingiuste.”

“Ella non aveva niente da dire, un giorno, che non avesse detto il giorno prima. La sua scipitezza era invariabile,  perché perfino il suo umore era sempre lo stesso.”

“Non sono il tempo o l’occasione a creare l’intimità, ma solo la disposizione.”

“Tutti erano pieni di entusiasmo e di buon umore, ansiosi di divertirsi e decisi ad addossarsi tutti i disturbi e tutte le fatiche immaginabili pur di riuscirvi.”

“Ed ella pensava con tenerissima compassione al violento dolore a cui con tutta probabilità la poverina si stava abbandonando, non tanto per sfogarlo come un sollievo, quanto per nutrirlo e incoraggiarlo come un dovere.”

“Anche nei libri, come nella musica, corteggiava la pena che il contrasto fra il passato e il presente non poteva offrire; leggeva soltanto quello che solevano leggere insieme.”

“La timidezza non è che l’effetto di un senso di inferiorità.”

“Si conveniva che la giurisprudenza fosse abbastanza aristocratica, molti giovanotti che hanno i loro studi nel Temple, fanno bella figura nei circoli più scelti e scarozzano per la città in calessini eleganti; ma io non avevo attitudine per la legge, nemmeno per la parte meno astrusa di questo studio, approvato dalla mia famiglia.”

“Ella risolveva in quattro e quattr’otto la questione della forza d’animo: con vivi sentimenti non era possibile, con sentimenti calmi non poteva avere alcun valore.”

“Marianne tacque. Le era impossibile dire quello che non sentiva, anche nel caso più insignificante, sicché il compito di dire bugie quando la cortesia lo richiedeva, toccava sempre a Elinor.”

“Ma ben triste è lo stato di chi si aspetta come un sollievo l’opposizione e l’ostilità della famiglia.”

“Le nostre situazioni sono identiche. Nessuna di noi due ha niente da dire: tu, perché non comunichi mai nulla, io perché non nascondo mai nulla.”

“Poiché la mente, laddove è forse riluttante a lasciarsi convincere, trova sempre qualche cosa per alimentare i propri dubbi.”

“Un bicchiere di vino che Elinor le procurò, immediatamente le permise di rimettersi alquanto.”

“No, no – gridò Marianne – un dolore come il mio non ha orgoglio. Che m’importa che si sappia che sono disperata? Il trionfo di vedermi così è a disposizione del mondo intero. Elinor, Elinor, coloro che non sanno che cosa sia soffrire possono essere orgogliosi e indipendenti…. possono resistere agli insulti o ricambiare le mortificazioni. Io non posso. Io devo soffrire… devo disperarmi, e siano benvenuti a goderne tutti coloro che vogliono.”

“Mia cara – disse entrando – mi sono ricordata proprio adesso di avere in casa ancora un pò del miglior vino vecchio di Costanza mai bevuto a questo mondo, e ne voglio portare un bicchiere a sua sorella. Povero marito mio! quanto gli piaceva! Tutte le volte che aveva un attacco della sua solita gotta diceva che gli faceva più bene di qualunque cosa al mondo.”

“Un uomo che non sa mai che fare del proprio tempo non si accorge nemmeno d’ingerirsi in quello degli altri.”

“Esser preparati al peggio è un conforto: si ha subito la risposta pronta.”

“Marianne, che aveva un fiuto speciale per trovare in ogni casa la via della biblioteca, quantunque evitata dalla famiglia in generale, non tardò a procurarsi un libro.”

“Elinor si accorgeva ora della differenza che corre fra l’attesa di un evento temuto, a dispetto di quanto si possa dire e fare perchè la mente lo accetti per certo, e la certezza stessa.”

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: