Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

Il giorno dello sciacallo – Frederick Forsyth

“Fa freddo a Parigi, alle sei e quaranta di mattina in una giornata di marzo, e il freddo sembra ancora più intenso quando sta per essere giustiziato un uomo.”

“Negli archivi della polizia esiste ancora una scheda con il suo nome di battaglia: lo Sciacallo.”

“La fede e la speranza, la fiducia e il conforto, tutto si era dissolto nella frazione di un secondo. Gli era rimasto soltanto l’odio.”

“La debolezza di tutte le dittature sta nel loro essere soltanto enormi burocrazie. Quello che non compare negli archivi, non esiste.”

“Ma secondo un vecchio detto, quante più persone conoscono un segreto, tanto meno sicuro quel segreto diventa.”

“Erano gli occhi che lo lasciavano perplesso. Ne aveva visti di ogni genere, quelli umidi e miti dei deboli, quelli opachi e impenetrabili degli psicopatici e quelli vivaci e attenti dei soldati.”

“Non esiste uomo al mondo a prova di proiettile.”

“Quando assumete il migliore, lo dovete anche pagare.”

“Ma per avere il meglio, bisogna pagare.”

“18 giugno 1940: il giorno in cui un esule aveva parlato alla radio da Londra, per dire ai francesi che se avevano perduto una battaglia, non avevano perso la guerra.”

“L’agosto a Marsiglia presenta parecchi aspetti positivi, ma non offre certo l’ispirazione a compiere azioni importanti. Il caldo grava sulla città come un malessere, penetrando ogni sua fibra, svuotandola di forza, di energia, della volontà di fare qualsiasi altra cosa che non sia stendersi su un letto, in una stanza fresca, con le persiane chiuse e un ventilatore in funzione.”

“Ma non aveva mai perduto di vista la realtà che nel lavoro di polizia il 90% della fatica  è routine, indagine di controllo e ricontrollo, costruzione laboriosa di una ragnatela fatta di piccoli particolari, finché i piccoli particolari diventano un particolare importante, il particolare importante diventa una trappola, e la trappola alla fine si chiude sul delinquente con un’accusa circostanziata che non si limita soltanto a far titoli di scatola ma regge anche alla prova dei fatti in tribunale.”

“Ecco quello che aveva sempre sognato, dai giorni lontani in cui, il naso contro le vetrine delle agenzie di viaggio, fissava attonito i manifesti che descrivevano un altro genere di vita, un altro mondo, lontano dalla via faticosa fatta di treni per i pendolari, di moduli in triplice copia, di fermagli per le carte e di tè tiepido.”

“Sono sempre i tipi peggiori, per un poliziotto, gli autentici gentiluomini. Perchè nessuno li sospetta mai.”

“Quando tutto fu finito, si voltò, rifiutò di dare il proprio nome e si allontanò lungo il vialetto del cimitero, una piccola figura solitaria, per tornare a casa, da sua moglie e dai suoi figli.
Il giorno dello Sciacallo si era concluso.”

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: