Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

Il paese del male – Domenico Quirico e Pierre Piccinin

“Il Male. Maiuscolo, perchè si tratta di quel male inflessibile e senza rimedio che è mistero e stupore, che è incomprensibile e cieco dolore, ineffabile vergogna. Un male che non si colloca in un lontano passato, ma che è da sempre, e per sempre.”

“Si, lo ripeto: la Siria è il Paese del Male, perchè è diventata una tetra successione naturale da odio ad altro odio e da cattiveria ad altra cattiveria. Anche per colpa nostra.”

“E’ importante raggiungere ancora una volta la zona degli eventi e porsi, sotto le mitragliate e i bombardamenti, nel cuore della guerra in corso, per osservarne direttamente la realtà e decifrarne gli sviluppi.”

“Loro amici… -L’amico della rivoluzione! – Così mi chiamavano i comandanti dell’Armata quando eravamo ad Aleppo e mi stringevano tra le loro braccia. Amici che ora rubano alle nostre famiglie, alla nostra vita, che si preparano ad insudiciare la nostra libertà, quotidianamente, con i loro inganni beffardi, giocando senza sosta sulla nostra disperazione. per cinque mesi.”

“Ciò che il mondo conosce meglio di qualunque altra cosa – la speranza – qui ci si è abituati a perderla, a vederla svanire.”

“Seppellisci i morti e divora la vita! N avrai bisogno, il dolore è una cosa, la realtà un’altra. Solo a questa condizione si sopravvive. Ma oro so che non bisogna rassegnarsi a questa filosofia.”

“La prima notte. Sdraiato posso guardare solo il soffitto. presto morirò, penso, presto, presto.”

“Di lei mi pare di ricordare solo gli occhi, occhi dolcissimi pallidi, tristi, di un colore come quello della sabbia intrisa di pioggia.”

“Ma per noi che abbiamo accettato un tempo la spaventevole presenza del divino in ogni istante della nostra povera vita, che peso possono avere le probabilità?”

“L’umiliazione: non siamo abituati all’umiliazione, l’umiliazione che ti fa piangere, che non puoi condividere, che ti lascia solo. E’ un ferro rovente, un ruggito nelle viscere.”

“Non si avranno mai armi sufficienti contro la disperazione, non si apriranno mai abbastanza uscite di sicurezza per sfuggire a un mondo che soffoca, che uccide…”

“Io viaggio sempre con dei libri. Il mio è un mestiere che richiede pazienza, lunghe attese: aerei, guide, passaggi di frontiera, la fine di una battaglia… I libri aiutano, i libri sono frammenti della tua vita che ti porti dietro, non tacciono mai, ti parlano sempre. Non hanno fretta, non hanno paura, non ti deludono come troppi compagni di viaggio.”

“Con gli anni ho imparato che i libri vanno riletti, la prima volta non ti dicono tutto di sè…”

“E so perchè: per la prima volta io non guardo l’Altro, il sofferente, l’escluso, il condannato per raccontarlo con gli occhi del testimone a cui la compassione non basterà mai per colmare il fossato che lo divide da loro. Per la prima volta io sono l’Altro.”

“Che cosa può sorgere in un mondo dove non c’è cultura nè arte? L’Islam che io ho conosciuto è soltanto rito, gesti vuoti, un universo privo di compassione per l’altro, per chi soffre, soprattutto se è un infedele.”

“In un mondo senza giocattoli, la bambina gioca col sole, con la polvere, con il vento, con l’ombra delle foglie dei meli.”

“Noi viviamo giorni che non contano.”

“Non ci si abitua mai a morire.”

“L’0biettivo è l’instaurazione di uno Stato islamico in Siria. Poi, dopo, porteranno la jihad in tutti gli altri paesi del mondo arabo. E quando il mondo arabo “avrà ritrovato la fede”, aggiungono con convinzione e passione, partiranno alla conquista della Spagna, che considerano terra dell’Islam, l’al-Andalus medievale; e a partire i là porteranno la parola del profeta in tutta l’Europa e in tutto il pianeta…”

“Quanto a me, perdo talora la speranza e mi si stringe il cuore.
Rimpiango la rugiada di maggio che rallegra il contadino e il canto degli uccelli nei boschi.
E mi mancano crudelmente il sorriso di mio padre e la tenerezza di mia madre…”

“C’è dunque almeno un giusto nel regno di Gomorra.”

“Come posso spiegarle che sono nel Paese del male, dove una metà è fatta di gente che crede a tutto manovrata da alcuni che non credono a niente, e l’altra metà di gente che non crede a niente, manovrata da alcuni che credono a tutto?”

“Per un ostaggio il vuoto della giornata, le ore passate ad attendere di notte il giorno e di giorno la notte, è popolato della disperata ricerca di segni, segni di speranza o semplicemente dell’approssimarsi di qualche novità.”

“Com’è bravo l’uomo fragile a crearsi illusioni.”

“Quante volte fantastico su ciò che mi piacerebbe ritrovare come prima cosa al ritorno: il riso delle mie figlie, il sole calante sulle mie colline, una libreria stracolma, il trotto di cavalli, i muri, il cielo, Dio.”

“Non tornerò indenne da quest’avventura. La mia fede in Dio non resisterà a quest’odio che scopro così intenso dentro di me.
Nelle tenebre io lo chiamo, ma lui non risponde…Dio è svanito, evaporato, come una pozzanghera soto il sole cocente.
Qui, si, sto perdendo Dio e anche una parte del mio umanesimo, della mia umanità.”

“Gettano il cibo per terra e bisogna mangiarlo sporco, con le mani, senza lavarsi, oppure non mangiare. All’inizio è facile rifiutare. Dopo due giorni non si è più così riluttanti ad assaggiarlo. Dopo cinque è una delizia.”

“Conserva la fede! Nell’avidità dell’uomo.”

“Come posso urlare di gioia perchè me ne vado? Sono diventato anche io Siria, terra sciagurata, sono diventato una parte di essa al punto di preoccuparmi del mio posto in quell’altro mondo in cui sto tornando e che mi è diventato così lontano.”

“La vita non disillude, la vita ha una sola parola e la mantiene. Gli uomini, solo gli uomini deludono.”

“Quello che vedo nell’uomo, il materiale su cui lavoro, è principalmente la sua infelicità. Sì, l’infelicità umana è la meraviglia dell’universo.”

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: