Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

Nessuno si salva da solo – Margaret Mazzantini

“Vuoi un pò di vino?
Lei muove appena il mento, un gesto vago, infastidito. Dev’essere lontana, presente altrove, in qualche cosa che le sta a cuore e che naturalmente non può essere lui.”

“Lei guarda il vino scendere. Quel rumore meraviglioso che stasera sembra del tutto inutile. Non si condisce il disamore con del buon vino.”

“Non ha senso andare nella direzione opposta al tuo stato d’animo”

“Le persone diventano semplicemente quello che sono.”

“Due velleitari pieni di buchi emotivi. Si erano annusati ben bene nell’arco di poche ore. Convinti di riempire ogni buco con la sola forza del pensiero. Il germe della distruzione albergava già in quella esaltazione. Due timidi asfaltati di rivalse che si palleggiano una sola mitomania, quella della loro unione. un micidiale esempio di coppia contemporanea.”

“Tutte le coppie che si lasciano s’infilano nello stesso buco, ripetono lo stesso giro nel castello degli orrori.”

“Da morta avrebbe potuto amarla intensamente, lo sentiva.
Era la vita a dividerli, il sangue che pompava ancora troppo forte.”

“Cosa pretendeva da lui?
Tutto. Semplicemente tutto. E questo era stato il vero sbaglio.”

“Non si può mai immaginare quanta stupida disperazione, quanta incapacità di vivere c’è in fondo alle persone.”

“Tutto quello che voleva era illudersi”

“Come cazzo è possibile che la vita si mangi tutto? Come una risacca brutta . Rotola e sputa su una spiaggia di rottami.”

“Come gli manca uno sguardo così. Se non lo conosci vivacchi e non ti manca. Ma se una stronza ti ha posato addosso quelle ali lì, ti ha fatto sentire l’eroe di una sceneggiatura temeraria, rimani tutta la vita un mendicante che va in giro a cercare quelle palpebre che si aprono solo per guardarti e si chiudono per imprigionarti.”

“Sai di essere diventato la replica di tuo padre. Mentre fingevi di scappare il più lontano possibile da chi ti ha generato…”

“Non bisognerebbe mai tornare nei luoghi. Nei santuari.
Non bisognerebbe mai fare quel micidiale passo indietro.”

“Anche Gae voleva sentirli, anche lui aveva nostalgia. Senza bambini loro non erano più niente. Due deficienti a spurgare, due vongole morte.”

“Era davvero stanco di essere disistimato”

“Forse voleva semplicemente essere scoperto. C’è un momento in cui desideri essere scoperto.”

“Quand’è che abbiamo cominciato a non amarci più?”

“Una di quelle persone con le quali è quasi impossibile litigare. Non entrano mai in collisione con le energie sballate degli altri, si scansano un attimo prima, oppure si lasciano incenerire senza smettere di sorridere.”

“Si rivedranno per una festa di laurea. Allora saranno fragili dorsi attaccati alla voce del figlio che ha imparato a parlare nel mondo al posto loro, meglio di loro.”

“Ha preso le mani a entrambi, le stringe, le scuote.
Nessuno si salva da solo.”

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: