Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

Pastorale americana – P. Roth

“Lo Svedese. negli anni della guerra, quando ero ancora alle elementari, questo era un nome magico nel nostro quartiere di Newark, anche per gli adulti della generazione successiva a quella del vecchio ghetto cittadino di prince Street che non erano ancora così perfettamente americanizzati da restare a bocca aperta davanti alla bravura di un atleta del liceo.”

“Il signor Levov era uno di quei padri ebrei cresciuti negli slum la cui visione delle cose rozza e incolta ha pungolato un’intera generazione di figli combattivi educati nei college: un padre per il quale ogni cosa è un incrollabile dovere, per il quale c’è la ragione e il torto e, in mezzo, nulla, un padre il cui miscuglio di ambizioni, pregiudizi e convinzioni è talmente refrattario alla riflessione da rendere il tentativo di sfuggirgli più difficile di quello che sembra. Uomini limitati provvisti di un’energia illimitata; uomini pronti a esserti amici e altrettanto pronti a stufarsi di te; uomini per i quali la cosa più seria nella vita è andare avanti malgrado tutto. E noi eravamo i loro figli. Amarli era il nostro dovere.”

“Nessuno attraversava la vita senza restare segnato in qualche modo dal rimpianto, dal dolore, dalla confusione e dalla perdita.”

“Al posto dell’anima, pensavo, ha l’affabilità: quest’uomo la irradia da ogni poro. Per se stesso ha ideato un incognito, e l’incognito è diventato lui.”

“Quando il primo imprenditore lasciò Gloversville, New York, nel 52 o nel 53, e andò a fare guanti nelle Filippine, la gente rise di lui, come se stesse andando sulla luna. Ma quando morì, verso il 1978, in quel paese aveva una fabbrica con quattromila operai, e praticamente tutta l’industria si era trasferita da Gloversville nelle Filippine.”

“Risposi abbastanza amabilmente, pensando che quella damigiana di autocompiacimento possedeva davvero tutto quanto avesse mai desiderato. Rispettare tutto ciò che si dovrebbe rispettare; non avere proteste da fare; non essere mai turbati dalla mancanza di fiducia in se stessi; non essere mai irretiti da qualche ossessione, torturati dall’incapacità, avvelenati dal risentimento, trascinati dalla collera…”

“In ogni modo, capire bene la gente non è vivere. Vivere è capirla male, capirla male e male e poi male e, dopo un attento riesame, ancora male. Ecco come sappiamo di essere vivi: sbagliando. Forse la cosa migliore sarebbe dimenticare di aver ragione o torto sulla gente e godersi semplicemente la gita. Ma se ci riuscite… Bèh siete fortunati.”

“Il dettagio, l’immensità del dettaglio, la forza del dettaglio, il peso del dettaglio: la ricca sconfinatezza del dettaglio, che ti circonda nella tua giovane vita come i due metri di terra che saranno pressati sulla tua tomba quando sarai morto.”

“Il quartiere, forse per definizione, è il luogo cui il bambino dedica spontaneamente tutta la sua attenzione; è il modo non filtrato in cui il mondo acquista per lui un significato, un significato che passa al bambino direttamente dalla superficie delle cose.”

“Anche da una festa così bonaria come una riunione di ex allievi non è tanto facile tornare di colo a un’esistenza con gli occhi coperti dalla benda della continuità e della routine.”

“Parliamo ancora della morte e del desiderio – un desiderio comprensibilmente disperato, nelle persone anziane – di prevenire la morte, di resisterle, di ricorrere a tutti i mezzi necessari per vedere la morte con tutto, tutto, tutto tranne chiarezza.”

“Quando un padre non ha niente da dirti, si finisce per diventare nevrotici.”

“Il narcisismo è forte nelle riunioni di ex allievi.”

“La vista di una bara che sprofonda sotto terra può produrre un grande cambiamento nel cuore della gente (scopri tutt’a un tratto che non sei così deluso dalla persona che è morta), ma ciò che fa la vista di una bara per la mente nella sua ricerca della verità, questo non pretendo di saperlo.”

“La semplicità non è mai così semplice”

“Io ne ho avuti di figli, ne ho avuti in abbondanza: e so come sono, crescendo.” Il buco nero dell’egocentrismo è senza fondo”

“Perchè sono come sono? Una domanda senza risposta, e fino a quel momento era stato così fortunato da ignorare addirittura che esistesse la domanda.”

“La teoria di Jerry è che lo Svedese è buono, cioè passivo, cioè uno che cerca sempre di fare le cose giuste: un carattere socialmente controllato che non esplode mai, non cede mai all’ira. Non avendo la rabbia al passivo, non l’ha neppure all’attivo. Secondo questa teoria, è la mancanza di rabbia che finisce per uccidere. Mentre l’aggressività depura o guarisce.”

“E’ incontestabile che, nella vita, non c’è nulla che dia più sollievo di uno scatto di legittima indignazione.”

“Uno dei prezzi che si pagano quando si viene scambiati per un dio è l’inesausta tendenza dei tuoi accoliti a sognare.”

“Un giorno la vita ha iniziato a ridergli in faccia, e non ha più smesso.”

“Aveva imparato la lezione peggiore che la vita possa insegnare: che non c’è un senso.”

“…la figlia che lo sbalza fuori dalla tanto desiderata pastorale americana e lo proietta in tutto ciò che è la sua antitesi e il suo nemico, nel furore, nella violenza e nella disperazione della contropastorale: nell’innata rabbia cieca dell’America.”

“La tragedia dell’uomo impreparato alla tragedia: cioè la tragedia di tutti.”

“Come famiglia, i Levov seguivano ancora la rotta del razzo degli immigrati, la continua traiettoria verticale dal bisnonno sfruttato come uno schiavo al nonno animato dall’ambizione, al padre indipendente, abile e sicuro di sè, fino al membro della famiglia che puntava più in alto di tutti, la figlia della quarta generazione per il quale l’America doveva essere il vero paradiso.”

“Il tagliatore italiano, figliolo, è sempre più artistico nella sua concezione”

“Mi sento sola, gli diceva quando era piccola, e lui non era mai riuscito a capire dove avesse pescato quella parola. Sola. La parola più triste che può uscire dalla bocca di una bambina di due anni.”

“Tre generazioni. Tutte avevano fatto dei passi avanti. Quella che aveva lavorato. Quella che aveva risparmiato. Quella che aveva sfondato. Tre generazioni innamorate dell’America. Tre generazioni che volevano integrarsi con la gente che vi avevano trovato. E ora, con la quarta, tutto era finito in niente. la completa vandalizzazione del loro mondo.”

“Tu fai sempre solo quello che tutti si aspettando da te! Significa non pensare..”

“La monotona cantilena degli indottrinati, ideologicamente corazzati da capo a piedi; la monotona, imbambolante cantilena di coloro la cui turbolenza può essere ingabbiata solo nella soffocante camicia di forza del più coerente dei sogni.”

“La vita è solo un breve periodo di tempo nel quale sei vivo:”

“L’uomo smania sempre più di far qualcosa proprio quando non gli resta più niente da fare.”

“La fessurina, come fatta con la lesina: quella commettitura finemente smussata che stenderà i suoi petali all’infuori trasformandosi, a suo tempo, nell’origami piegato della fica di una donna.”

“Quando si tratta di conforto, è sempre il fratello sbagliato, il padre sbagliato, la madre sbagliata, la moglie sbagliata, che è la ragione per cui uno deve accontentarsi di consolarsi da solo ed essere forte e tirare avanti consolando gli altri.”

“Tu sei quello che è sempre lì a cercare di minimizzare le cose. Sempre lì che si sforza di essere moderato. mai dire la verità, se credi che possa ferire i sentimenti di qualcuno. Sempre pronto ai compromessi. Sempre pronto ad accontentare la gente. Sempre lì a cercare di trovare il lato migliore delle cose. Quello educato. Quello che sopporta pazientemente ogni cosa. Quello che ha una dignità da difendere. Il ragazzo che non viola mai le regole. Quello che la società ti ordina di fare, tu lo fai. le norme della convivenza civile.”

“Tu ti nascondi. Non scegli mai”

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: