Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

Al Capone – J. Kobler

“Secoli di sfruttamento, sia da parte di invasori stranieri che di avidi padroni locali, avevano insegnato loro a non aver fiducia nell’autorità. Consideravano gli uomini politici e la polizia loro nemici naturali. Le leggi, pensavano, erano state fatte per proteggere il ricco e per asservire il povero. L’incarico in ufficio amministrativo equivaleva per loro alla licenza di rubare. I primi emigranti italiani tendevano ad essere più leali verso la famiglia e la comunità che non verso il paese di adozione e in fondo non condannavano coloro che trasgredivano le leggi della nuova società, fossero questi veri banditi o semplici teppisti.”

“Gli emigrati italiani erano vittime di un mito che continuò ad affliggere anche i loro discendenti. Secondo questo mito, essi avevano istinti criminali.”

“Dalle prime rozze e indisciplinate scorrerie si sviluppò una delle imprese più efficienti nella storia del crimine organizzato.”

“Fino a che punto era salito il prestigio di Capone durante la nuova amministrazione Thompson, fu palese il giorno 15 maggio, quando il comandante italiano Francesco de Pinedo, circumnavigando il globo con il suo idrovolante “Santa Maria II” come messaggero di amicizia di Mussolini, atterrò su lago Michigan, al largo del Grant Park.Il comitato che era andato a riceverlo era così composto: il console Italo Canini; il capo dei fascisti della città, Ugo Galli; il funzionario della dogana Anthony Czarnecki; ufficiali di aviazione del 6° corpo; il rappresente personale del sindaco Thompson, giudice Bernard Barasa, e Al Capone”

“Ho violato la legge del proibizionismo, è vero. E chi non l’ha fatto? L’unica differenza è che io ne traggo vantaggi maggiori di colui che si beve un cocktail prima di cena e un whisky prima di andare a letto. Ma è trasgressore della legge quanto lo sono io” (Al Capone)

“C’è qualcosa di peggio di un criminale ed è un uomo disonesto implicato in un gioco politico, un individuo che finge di applicare la legge e in realtà si fa pagare da qualcuno che la trasgredisce; un delinquente con un minimo di dignità non sa che farsene di individui del genere. Li compra come compra qualsiasi altro articolo necessario al suo commercio, ma li odia con tutto il cuore.” (Al Capone)

“Io lo rispettavo per due ragioni: non aveva mai perduto la speranza e non chiedeva mai scusa. Era Capone e non ce ne sarà mai più un altr. Tutto ciò ce ha fatto, l’ha fatto da gigante.” (Rudensky)

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: