Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

Pro Caecina oratio – Cicerone

“et hoc costantis, quicum vi et armis certare noluisset, eum iure iudicioque superare”
(così ha ritenuto comportamento proprio di un uomo coerente con sè stesso vincere in tribunale con la forza del diritto l’avversario, col quale aveva rifiutato di contendere ricorrendo alla forza delle armi)

“videte quam iniquum sit, constituta iam re, iudicem quid agi potuerit aut quid possit, non quid actum sit, quaerere”
(vedete un pò quanto sia contrario a giustizia che, quando già si è fissato il tipo di processo, il giudice si metta a inquisire su quale azione giudiziaria si sarebbe potuta o si potrebbe intentare, e non già su quella che si è intentata)

“Maxime fuit optandum Caecinae, reciperatores, ut controversiae nihil haberet, secundo loco ut ne cum tam improbo homine, tertio ut cum tam stulto haberet.”
(Cecina, signori recuperatori, avrebbe dovuto prima di tutto augurarsi di non avere una vertenza giudiziaria con nessuno; in secondo luogo, di non averla con uomo così impudente; in terzo luogo, di non averla con uno così stolido; chè la sua stolidità ci è d’aiuto non meno di quanto ci è di danno la sua impudenza.)

“Utrum gravius aliquid in quempiam dici potest quam ad hominem condemnandum quem numquam vidisset neque audisset adductum esse pretio?
(E si potrebbe lanciare contro qualcuno un’offesa più grave del dire che si è lasciato corrompere per condannare un uomo mai visto nè mai sentito nominare?)

“Actio enim iniurarum non ius possessionis adsequitur, sed dolorem imminutae libertatis iudicio poenaque mitigat”
(Chè l’azione per danni non fa ottenere il diritto di possesso, ma mitiga soltanto, quando con la sentenza si commina la pena, il dolore provocato dalla violazione della propria libertà personale)

“Videte, per deos immortalis!, quod ius nobis, quam condicionem vobismet ipsis, quam denique civitatis legem constituere velitis”
(COnsiderate bene, per gli dei immortali!, quale principio di diritto volete stabilire per noi, quale situazione per voi stessi, quale norma,  infine, per tutta la collettività.)

“Etenim, reciperatores, non ea sola vis est quae ad corpus nostrum vitamque pervenit, sed etiam multo maior ea quae, periculo mortis iniecto, formidine animum perterritum loco saepe et certo de statu demovet.”
(In realtà, signori recuperatori, violenza non è solamente quella che ci colpisce nel corpo con grave pregiudizio della nostra vita, ma pure, e di molto più grave, quella che, minacciandoci di morte, riempie di terrore il nostro animo e ci fa spesso allontanare da un luogo e da una condizione sicura.)

“Potestis igitur principia negare, cum extrema conceditis?”
(Potreste dunque negare le premesse quando ammettete le conseguenze?)

“Quae lex, quodo senatus consultum, quod magistratus edictum, quod foedus aut pactio, quod – ut ad privatas res redeam – testamentum, quae iudicia aut stipulationes aut pacti et conventi formula non infirmari ac convelli potest, si ad verba rem deflectere velimus, consilium autem eorum qui scripserunt et rationem et auctoritatem relinquamus?”
(Quale legge, quale decreto del senato, quale editto di magistrato, quale trattato o convenzione, quale testamento – per tornare agli atti privati – quali formule d’azione od obbligazioni verbali, o quale formula di patto o di accordo non potrebbero essere infirmate e annullate se volessimo piegare la complessità del fatto alla semplicità della lettera, allontanandoci d’altra parte dall’opinione, dalla motivazione e dalla volontà dei loro redattori?)

“Non occurit uni cuique vestrum aliud alii in omni genere exemplum quod testimonio sit non ex verbis aptum pendere ius, sed verba servire hominum consiliis et auctoritatibus?”
(Non si presentano forse a ciascuno di voi a chi un esempio a chi un altro, in ogni campo, che provano che il diritto non può dipendere dalle parole, ma che sono le parole che devono conformarsi al pensiero e alla volontà degli uomini?)

“Voluntas, quae si tacitis nobis intellegi posset, verbis omnimo non uteremur; quia non potest, verba reperta sunt, non quae impedirent, sed quae indicarent voluntatem.”
(La volontà che, se si potesse capire dal nostro silenzio, non ricorreremmo affatto alle parole; poichè però ciò è impossibile, ecco scoperte e parole, ma non già con lo scopo di ostacolare, bensì di rendere nota la nostra volontà)

“Anzi è davvero assolutamente necessario he voi non dimentichiate mai che nella vita di uno stato non c’è altro valore che vada salvaguardato con più cura del diritto civile; chè nel caso della sua soppressione, non resta altro mezzo che consenta a uno di riconoscere cosa appartiene a lui e cosa ad altri, nè altra norma che possa essere uguale nei rapporti tra tutti ed unica per tutti”

“Cos’è, in realtà, il diritto civile? Qualche cosa che non è possibile nè piegare con l’influenza personale nè spezzare con la potenza nè corrompere col denaro; che se sarà, non dico distrutto, ma anche soltanto messo da parte e custodito con scarsa cura, non c’è bene che uno possa ritenere di essere sicuro o di ricevere, un domani, in eredità dal padre o di lasciare ai propri figli.”

“Aut tuo, quem ad modum dicitur, gladio aut nostro defensio tua conficiatur necesse est”
(E’ giocoforza che la tua difesa venga colpita a morte – come si suol dire – dalla tua o dalla mia spada)

“Exsilium enim non supplicium est, sed perfugium portusque supplici”
(l’esilio infatti non è una punizione, ma un porto di salvezza per scampare a una punizione)

“Tale essendo lo stato dei fatti, il vostro verdetto deve corrispondere a quel che vi suggerisce, in fatto di uomini armati, la situazione dello stato, in fatto di violenza, la confessione del nostro avversario, in fatto di giustizia, la soluzione che noi proponiamo, in fatto di diritto, lo spirito dell’interdetto.”

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: