Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

Autobiografia di un dandy – Oscar Wilde

“Qui abbiamo una quantità di modelli e modelle di ogni nazionalità. I migliori sono i modelli italiani. La grazia naturale degli atteggiamenti, unita alla meravigliosa quanlità pittorica dei loro colori, li rende soggetti molto facili – spesso troppo facili, per il pennello di un pittore. I francesi, meno belli degli italiani, hanno però un’intelligenza intuitiva, una capacità di capire l’artista, che è davvero notevole.”

“Nè accetto il diktat che soltanto un pittore possa essere buon giudice della pittura. Io dico che soltanto un artista è un buon giudice dell’arte: c’è una notevole differenza. Se un pittore è soltanto un pittore dovrebbe poter parlare esclusivamente di diluenti e trementina, e sugli altri argomenti dovrebbe essere costretto al silenzio; soltanto quando diventa un artista gli vengono rivelate le segrete leggi della creazione artistica. Poichè non vi sono molte arti, ma una sola arte – poesia, quadro e Partenone, sonetto e statua – tutte nella loro essenza sono una stessa cosa, e chi ne conosce una le conosce tutte. Ma il poeta è l’artista supremo, poichè è maestro del colore e della forma, è l’autentico musicista, e domina tutta la vita e tutte le arti; a lui, più che ad ogni altro, quei misteri sono noti; a Edgar Allan Poe e a Baudelaire, non a Benjamin West e Paul Delaroche.”

“Il calore di un vestito non dipende in realtà dal numero dei capi di vestiario indossati, ma dal tessuto di cui sono fatti.”

“Nel suo stesso rifiuto dell’arte era un’artista.”

“Molti lo so pensano che Shakespeare debba venir letto e studiato più che rappresentato. E’ un’opinione che io non condivido neppure per un momento, Shakespeare scriveva i drammi per la rappresentazione, e noi non abbiamo il diritto di mutare la forma che ha scelto egli stesso per esprimere pienamente la sua opera.”

“Dei tre grandi romanzieri russi del nostro tempo Turgenev è di gran lunga l’artista più perfetto. Ha quelsenso raffinamente selettivo, quella scelta delicata dei particolari, che è l’essenza dello stile; nella sua opera non trova alcuna intenzione personale; e, cogliendo l’esistenza nei momenti più intensamente colorati, sa distillare in poche pagine di prosa perfetta gli umori e le passioni di molte vite.”

“E con quale metodo Dostoevskij presenta i suoi personaggi! Non li etichetta mai, non li definisce mai con una descrizione. Arriviamo a conoscerli gradualmente, come accade con le persone che incontriamo in società, dapprima grazie a certi loro comportamenti abituali, al loro aspetto, al loro modo di vestire, eccetera; poi grazie alle parole e alle azioni; e anche allora ci sfuggono costantemente; Dostoevskji mette a nudo per noi i segreti della loro natura, ma non spiega mai i suoi personaggi; ci sorprendono sempre con qualcosa che dicono o fanno e fino all’ultimo serbano l’eterno mistero della vita.”

“Nessuno sopravvive alla propria sopravvalutazione, nè vi è un modo più sicuro per distruggere la reputazione di un autore che glorificarlo senza discernimento e lodarlo senza tatto.”

“A quale scopo dire agli artisti che dovrebbero cercare di dipingere la natura quale realmente è? Quel che la natura realmente è riguarda la metafisica, non l’arte. L’arte si occupa dell’apparenza, e l’occhio di chi guarda la natura, la visione dell’artista, è per noi molto più importante dell’oggetto del suo sguardo.”

“Non c’è modo migliore per distruggere un paragone che forzarlo.”

“Il matrimonio è in verità il solo argomento su cui tutte le donne sono d’accordo e tutti gli uomini in disaccordo.”

“Un uomo, diceva Baudelaire, può vivere tre giorni senza pane, ma nessuno può vivere un giorno senza poesia. Potete vivere senza quadri e senza musica, dice al contrario l’autore di Dinners and dishes, ma non potete vivere senza mangiare; la sua opinione è senza dubbio la più popolare. Chi, in verità, in quest’epoca degenerata, esiterebbe tra un’ode e un’omelette, un sonetto e un salmì? Ma la posizione non è del tutto filistea: la cucina è un’arte…”

“La nostra vera vita è tanto spesso la vita che non conduciamo.”

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: