Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

L’avventura di un povero cristiano – Silone

“In provincia i segreti hanno vita breve”

“La Maiella è il Libano di noi abbruzzesi”

“Non sono molti quelli che, in tempo di pace, ricordano i propositi del tempo di guerra”

“A mio parere le ideologie non meritano che raramente l’importanza che a esse si attribuisce”

“Infatti la sola parola politica muove la maggior parte dei contadini poveri a disgusto. Più che altrove, per tradizione atavica, essi sono refrattari e diffidenti a concepire la vita pubblica altro che come inganno, ruberia e camorra, indipendentemente da chi sia al potere, e pertanto intimamente increduli sulla possibilità di un’effettiva democrazia e di una legge eguale per tutti. L’unico vantaggio di una democrazia basata sul voto individuale è che questo, coscientemente usato, può consentire anche ai più poveri l’accesso a una camorra. Da quel momento la lettera di raccomandazione – l’atto sacramentale che consente al povero di entrare in contatto con la burocrazia – costa di meno e diventa più efficace. Questi pregiudizi non sono certamente favorevoli allo sviluppo di liberi ordinamenti democratici; ma sarebbe falso non ricercarne l’origine storica e ritenrli il prodotto di animi meschini.”

“Mi riferisco in modo particolare a quelli che, dopo aver ricevuto la consueta educazione religiosa in quache istituto o collegio di preti, si siano in gioventù allontonati dalla Chiesa, non per la naturale indifferenza che sopravviene nella maggioranza dei maschi appena escono di pubertà, nè per dubbi o dissensi iintellettuali sulla sostanza della fede (questi sono casi rari), ma spinti da insofferenza contro l’arretratezza, la passività, o il conformismo dell’apparato clericale di fronte alle scelte serie imposte dall’epoca”

“Fortunatamente Cristo è più grande della Chiesa”

“Per condannare degli innocenti, quelli che hanno il potere trovano sempre qualche legge. Sono essi che le fanno, le leggi”

“Se Cristo avesse paura dei sorci, non starebbe in chiesa”

“…sopraggiunge dalla destra un gendarme con una lunga sciabola e il portamento borioso proprio delle autorità inferiori nelle province meridionali”

“L’ospitalità è un’opera di misericordia”

“Il dovere di disubbidire ai superiori che tradiscono è sacrosanto, è il più cristiano dei doveri. la coscienza è al di sopra dell’ubbidienza”

“I fondatori sono di solito delle aquile, i seguaci generalmente delle galline”

“Nessun buon cristiano è mai del tutto solo. Quando prega, non dice: Padre mio, ma Padre nostro”

“I Santi, ragazzi miei, stanno bene sugli altari, dopo la morte; ma finchè vivono, sono sempre guai”

“D’altra parte, nessuno Stato sarebbe in grado di mantenere l’ordine pubblico se i sudditi cessassero di nutrire un sacro terrore dell’inferno, e questa funzione spetta ovviamente alla Chiesa. Il trono e l’altare dunque…”

“Per la salvezza dell’anima la povertà è una fortuna”

“No, non è vero che la voce del popolo sia sempre la voce di Dio. Non dimenticate che fu il popolo a chiedere la liberazione di Barabba e la crocifissione di Cristo…Bisogna amare il popolo, ma nessuno schiamazzo di folla deve mai prevalere sulla voce della coscienza”

“Non c’è nulla di più ridicolo di un sempliciotto che crede di poter fare il furbo”

“L’aspirazione a comandare, l’ossessione del potere è, a tutti i livelli, una forma di pazzia. Mangia l’anima, la stravolge, la rende falsa. Anche se si aspira al potere a fin di bene, soprattutto se si aspira al potere a fin di bene. la tentazione del potere è la più diabolica che possa essere tesa all’uomo, se Satana osò proporla perfino a Cristo. Con lui non riuscì, ma riesce coi suoi vicari. E’ una tentazione più perfida di quella dei sensi. infatti vi soccombono anche molti uomini casti”

“Vi sarà sempre qualche cristiano che prenderà Cristo sul serio”

“Non lasciate avvelenare il vostro cuore dall’odio verso i falsi cristiani che ci perseguitano. Quei disgraziati che fanno commercio di Cristo, meritano soltanto la nostra pietà. Malgrado l’oro che essi ammucchiano, sono dei poveretti da commiserare. Malgrado le armi, la servitù in livrea, le vesti di seta, il cerimoniale faraonico di cui si attorniano, quelli di essi che vi trovano piacere, sono degli incoscienti, gli altri, degli infelici.”

“Come sarebbe possibile sopportare la solitudine senza la fede nella comunicazione delle anime?”

“Chi confida nel Signore è come il monte Sion; niente lo scuote, egli è stabile per sempre”

“Il destino di certi santi, da vivi, è tra i misteri più oscuri della Chiesa”

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: