Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

Mike Tyson – S. Kramar

“Aveva già imparato da sua madre le leggi dei neri: che non bisogna lasciarsi andare mai, perchè si è già seduti sul fondo”

“Picchia tu per primo, sempre”

“Violenza: di quella ne aveva vista ogni giorno. Bianchi, neri,portoricani, giamaicani e indiani: aveva scoperto con gli anni che di fronte alla violenza, ancor più che davanti a Dio, erano tutti uguali”

“La boxe per lui semmai era arte, era musica, erala pelle che sentiva di essere viva, una sfida alla pari col nemico”

“La prima lezione, Mike, è facile: dopo aver tirato un pugno sposta la testa, concludi l’azione muovendoti…bisogna risolvere i problemi ragionando, non assalendoli, nella boxe come nella vita”

“Lezione numero due: tutto quello che viene dopo la prima lezione è più difficile. I pesi massimi come te una volta erano chiamati i giganti senza ritorno, perchè bastava che non vedessero un pugno e venivano distrutti. E dopo una sconfitta è difficile saper arginare la paura”

“Prendiamo un eroe e un codardo: entrambi hanno le stesse sensazioni, non è questo che li contraddistingue: davanti al pericolo, credimi, la paura è la stessa nel cuore di entrambi, ma l’eroe la sa usare, mentre il codardo scappa. La paura non muta mai, ma è quello che tu ne fai che cambia le regole del gioco. Senza la paura entri sul ring e ti fai sfasciare di botte la faccia”

“La boxe, ripeteva l’allenatore, è un’arte; molti sostengono che non sia uno sport perchè è un balletto barbaro, primitivo e costringe i protagonisti a lottare per la propria sopravvivenza, ma quarant’anni trascorsi attorno agli angoli del ring avevano dimostrato a D’Amato che la boxe era un’arte perfetta, dove il pugile ha come strumenti il proprio corpo e quello dell’avversario che deve attirare, avvincere, distruggere”

“Si parla del futuro della boxe, mai del futuro dei boxeur, per una ragione sola: perchè i pugili non hanno futuro”

“Ricordati sempre della vecchia e semplice regola fondamentale della boxe: se uno picchia abbastanza forte, il suo avversario cade e non si rialza”

“Sai perchè il baseball, prima che tu nascessi, era cosi popolare nel sud degli stati razzisti come il Missisipe? Perchè era l’unica occasione in cui un nero poteva sventolare unamazza sotto gli occhi di un bianco senza causare una sommossa popolare”

“I pugni delle donne non fanno male e sono invisibili, ma sono quelli che affondano davvero”

“Volevo colpirlo proprio sulla punta del naso per infilargli il setto nasale fin nel cervello”

“Il pugilato è uno sport semplice e spoglio: un quadrato inondato di luci, lo scricchiolare delle tavole del ring sotto i due uomini in calzoncini che reagiscono saltellando sulla stuoia ad ogni mossa dell’avversario. E’ forse lo sport più facile da capire per uno che non conosce le regole del gioco”

“Mike, tutti i grossi campioni del pugilato sono dei figli di pu.ttana, sono tigri, fottutissime tigri selvagge. Mickey Walter, Jake Dempsey, Sonny Liston. Quando combatti, vedi di ricordarti sempre questo, non ti fare impietosire mai”

“Dopotutto King era un uomo che stava leggendo ogni libro scritto su Adolf Hitler, affascinato da quell’ometto che aveva saputo comandare una nazione, ordinandole di marciare compatta verso la follia collettiva”

“Se, se, se…è una piccola parola di cui sono pieni volumi e volumi. Se un ranocchio avesse le ali non sbatterebbe il culo per terra ogni volta che spicca un salto”

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: