Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

La Guerra Fredda – J.L. Gaddis

“All’infuori del cane, il libro è il miglior amico dell’uomo. Dentro il cane è troppo scuro per leggere” (Groucho Marx)

“Nel 1945 era facile ritenere che il comunismo autoritario rappresentasse la via del futuro quanto il capitalismo democratico”

“Il nocciolo della questione è che, sepolto in profondità, c’è un pò di totalitarismo in ciascuno di noi. E’ solo la viva luce della fiducia e della sicurezza che riesce a reprimere questo genio del male….Se fiducia e sicurezza dovessero scomparire, non crediate che aspetterebbe a lungo per rimpiazzarle” (R. Kennan)

“Le macchine sono avanti di secoli rispetto alla morale e,quando la morale le raggiungerà, forse sarà ormai tutto inutile” (H.S. Truman)

“Truman capovolse un modello comportamentale così antico che le sue origini si perdevano nella notte dei tempi, e cioè che un’arma, una volta realizzata, verrà usata”

“Il problema ormai non era tanto come sconfiggere l’avversario, quanto come convincerlo a non entrare neppure in guerra”

“..anche lui, durante la seconda guerra mondiale, aveva visto abbastanza carneficine da conoscere la fragilità della razionalità sul campo di battaglia”

“Berlino rappresenta i testicoli dell’Occidente. Ogni volta che voglio far urlare l’Occidente, do una strizzatina a Berlino” (Krusciov)

“Da Stettino sul Baltico a Trieste sull’Adriatico, una cortina di ferro è scesa attraverso il continente” (Churchill)

“In breve, ci sono due mondi anzichè uno” (Bohlen)

“Era un sistema veramente pazzesco. Tutto quello che dovevi fare era prendere la metropolitana o un treno di superficie e ti ritrovavi in un altro mondo. Potevi passare dal socialismo al capitalismo in due minuti” (cittadino di Berlino est)

“Noi non abbiamo mai dovuto costruire un muro per tenere dentro il nostro popolo, per impedirgli di andarsene” (Kennedy)

“E’ un errore credere che gli uomini non apprendano mai alcuna lezione dalla storia”

“Non è facile suddividere l’istruzione in compartimenti: come si possono preparare gli studenti a pensare per finalità promosse dallo Stato, o dai genitori, senza prepararli anche a pensare con la propria testa? Nel corso della storia i giovani avevano spesso desiderato mettere in discussione i valori delle generazioni precedenti, ma adesso, con l’istruzione universitaria, i vecchi avevano fornito loro l’addestramento individuale per farlo. Il risultato fu l’insoddisfazione per il mondo così com’era”

“Se l’Italia diventa rossa, il comunismo in Europa non potrà essere fermato” (consigliere del Dipartimento di Stato americano)

“Quando una persona grida <l’imperatore è nudo!>, quando una sola persona infrange le regole del gioco, svelando che di gioco appunto si tratta, d’improvviso tutto appare sotto un’altra luce e allora l’intera crosta sembra essere fatta di un tessuto sul punto di strapparsi, di disintegrarsi irrimediabilmente” (Havel)

“Non abbiate paura..Dovete essere forti, carissimi fratelli e sorelle…della forza della fede…Dovete essere forti della forza della speranza…Dovete essere forti dell’amore, che è più forte della morte…quando siamo forti dello Spirito di Dio, siamo anche forti della fede nell’uomo…Non bisogna quindi avere paura” (Giovanni Paolo II)

“La sua forza consisteva nella capacità di vedere, al di là della complessità, la semplicità”

“Il comunismo è un’aberrazione temporanea che un giorno scomparirà dalla terra perchè contrario alla natura umana” (Reagan nel 1975)

“Questo è il momento della vostra sconfitta, questi sono gli ultimi chiodi sulla bara del comunismo” (Walesa agli agenti che lo stavano arrestando)

“L’Occidente non conterrà il comunismo: trascenderà il comunismo. Non vale la pena di denunciarlo, l’Occidente lo liquiderà come un qualche bizzarro capitolo della storia le cui pagine vengono scritte proprio adesso” (Reagan)

“da Stettino sul Baltico a Varna sul Mar Nero, i regimi seminati dal totalitarismo hanno avuto più di trent’anni per dimostrare la loro legittimazione. Ma nessuno – non un solo regime – si è mai sentito di rischiare libere elezioni. I regimi piantati sulle baionette non mettono radici” (M. Thatcher)

“Non possiamo continuare a vivere così” (Gorbaciov)

“Mr Gorbaciov, butti giù quel muro!” (Reagan davanti alla porta di Brandeburgo)

“Eltsin mi ha appena detto che ha deciso di dissolvere l’Unione Sovietica” (Bush)

“E’ raro che chi vive i grandi eventi sia il giudice migliore delloro significato storico”

“Più le persone diventano consapevoli di sè e del mondo che le circonda, meno sono disposte a lasciare che siano altri a dire come devono gestire le loro vite”

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: