Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

La Via Del Samurai – Mishima

“La chiave dell’arte della spada zen, il segreto del samurai, consiste dunque nella capacità di agire come per istinto. Il combattente non progetta le proprie mosse, non le ragiona, il suo corpo, il suo braccio, agisce senza l’intermediario della riflessione, del pensiero logico”

“I compagni spirituali della gioventù sono gli amici e i libri. Gli amici hanno corpi in carne e ossa e mutano di continuo. Gli entusiasmi che ardono in una fase si raffreddano in quella successiva, cedendo ad altri ardori e ad altri amici. In certo senso, ciò vale anche per i libri. Può darsi che un libro, che ci esaltò da ragazzi, riletto anni dopo perda tutto il suo fascino e risulti soltanto il cadavere del libro che ricordavamo. Ma la grossa differenza tra gli amici e i libri, è che gli amici cambiano, i libri no. Anche quando sta a raccogliere polvere, negletto, in un canto della scansia, un libro conserva accanitamente il suo carattere e la sua filososfia. può solo cambiare il nostro atteggiamento verso di esso, se lo accettiamo o lo rifiutiamo, se lo leggiamo o no, e questo è tutto”

“L’amore supremo è, cred’io, l’amore segreto. Una volta esternato e condiviso, l’amore sminuisce. languire tutta la vita per amore, e morire d’amore senza mai invocare il nome dell’amato, o dell’amata, ecco qual è il vero significato dell’amore”

“La nostra è un’epoca in cui tutto si basa sulla premessa ch’è meglio vivere più a lungo possibile. La vita umana media si è allungata a dismisura, e il futuro che abbiamo dinnanzi è un monotono programma. L’entusiasmo di un giovane per una casa sua dura fin quanto dura la lotta per arrivvare a farsi un nido. Non appena lo ha trovato, il futuro non ha più nulla in serbo per lui. Attende solo di andare in pensione, rassegnato alla noia e alla tranquillità dell’impotente vecchiaia”

“Oggi, vediamo idolatrare i campioni sportivi e le stelle della tivù. Chi riesce ad affascinare il pubblico finisce per perdere la sua umanità e diventare una sorta di fantoccio. Tale tendenza rispecchia gli ideali della nostra epoca. A questo punto non v’è differenza tra artisti e tecnici”

“All’estremo limite della libertà c’è la stanchezza e la noia di uno Stato assistenziale; manco a dirlo, al limite estremo di uno Stato socialista c’è la soppressione della libertà”

“La vita umana non dura che un istante. Si dovrebbe trascorrerla a far quello che piace. A questo mondo, fugace come un sogno, vivere nell’affanno, facendo solo ciò che spiace, è follia”

“Se uno restringe il suo orizzonte, praticando la virtù della modestia, il quotidiano addestramento samurai non produrrà mai un ideale dinamico d’azione che trascenda quell’addestramento stesso. Ciò corrobora il principio per cui bisogna aver grande fiducia in sè medesimo”

“La forma positiva di suicidio detta harakiri non è segno di sconfitta, come in Occidente, bensì la suprema espressione della libera volontà, al fine di salvaguardare il proprio onore”

“Molti ritengono che sia un atto di cortesia dire in faccia alle persone certe cose ch’esse non vorrebbero udire. E se poi quelle non dan retta alle tue critiche, ebbene, te ne lavi le mani, non puoi far nient’altro. Tale metodo è tutt’altro che lodevole. E’ solo un modo per sgravarsi la coscienza. La critica deve cominciare solo dopo aver accertato che la persona sia disposta ad accettarla, solo dopo esserle diventati amici, aver condiviso i suoi interessi ed essersi comportati in modo da guadagnarsi la sua completa fiducia, dimodochè l’altro presti fede a ciò che uno gli dice. Eppoi, bisogna avere molto tatto”

“Epperò, v’è un mezzo per apprendere la verità anche se non la si possa discernere da sè. Questo mezzo consiste nel parlare con gli altri”

“Il samurai non pensa alla vittoria o alla sconfitta ma semplicemente combatte come un forsennato fino alla morte”

“Molti uomini sono falliti, in vita loro, per il vizio del bere. Ciò è estremamente increscioso. Uno deve conoscere la propria resistenza, e non bere mai oltre”

“C’è un sistema collaudato per allevare il figlio di un samurai. Nell’infanzia il suo coraggio va stimolato, e nessuno deve mai minacciarlo o ingannarlo. Se, fin da piccolo, egli avesse a soffrire di angosce e paure, ne porterebbe le cicatrici nello spirito fino alla tomba. A un bimbo non si inculchi la paura dei tuoni, non gli s’impedisca di affrontare il buio, non gli si raccontino fole spaventose per tenerlo buono quando piange. D’altro canto, se sgridato troppo severamente da piccolo, diverrà un timido adulto introverso”

“Se vuoi vedere il cuore di un amico, ammalati”

“La via del Samurai è una mania di morte. Talvolta dieci uomini non riescono a sopraffare un uomo da essa invasato”

“Non si deve mai esser troppo sicuri di sè, ma neppure bisogna sentirsi inferiori agli altri”

“Per vendicarsi non c’è che una via: marciare dritto sul campo avversario e battersi finchè non si è abbattuti. Mentre tu stai lì a pensare che gli altri sono numericamente superiori, che non riusciresti comunque a spuntarla, il tempo intanto passa; e, alla fine, potresti anche decidere di lasciar correre. invece, fossero anche decine i nemici, e tu solo, se tu li affronti decisamente, la vertenza si risolve alla svelta. Anzi, potrebbe anche risolversi in tuo favore”

“Poichè i disastri non sono mai tanto terribili quanto la previsione e l’attesa di essi, è da stolti perder tempo a preoccuparsene in anticipo”

“Un uomo calcolatore è un codardo. Dico questo perchè i calcoli hanno tutti a che fare con il profitto e la perdita, e di perdita e profitto si preoccupa costui”

“Quando parli con un presuntuoso polemico, esprimiti con la massima umiltà possibile, onde non offenderlo, e al tempo stesso demolisci i suoi argomenti, con la stessa logica da lui adottata, e fallo in modo da non suscitare in lui verun risentimento nè rancore. Questo è il ruolo dell’intuito, questa è l’importanza della retorica”

“Il bisogno aguzza l’ingegno e, di fronte alle avversità, le capacità umane si accrescono”

“C’è anche gran dignità nel drignignar i denti e mandar lampi dagli occhi”

“In un’epoca di grandi uomini è arduo farsi un nome. Quando il mondo va in malora è relativamente facile eccellere”

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: