Frasiarzianti's Blog

Le frasi più belle tratte dai libri letti

Sete D’amore – Mishima

“Chi immagina mai quanto si possa mentire sui propri sentimenti?”

“…sebbene nessuna creatura umana riesca a essere tanto onesta d’avere il coraggio di mentire completamente”

“Si può forse immaginare uno sforzo più improbo di quello della faccia di una moneta di rame che tenti di raggiungere il suo rovescio? La cosa più semplice sarebbe aprirvi un buco. Suicidarsi. Sovente mi sento pronta a rischiare tutta me stessa. Ma la persona per cui rischierei fugge. Si precipita in un luogo infinitamente remoto. E io rimango sola nella noia”

“…è una donna sorprendentemente fragile. Come un salice che non resiste mai al vento…”

“Cercò una speranza che giustificasse l’esistenza di un domani. Le sarebbe bastata anche la più piccola, banale speranza. Senza, un essere umano non poteva sopravvivere fino al giorno seguente.”

“Non pensare era il fondamento della sua felicità, il motivo della sua sopravvivenza.”

“Un leone nell’attimo in cui esce da una gabbia possiede un mondo più vasto di un leone sempre vissuto in libertà.”

“Se il mondo tutto allineato a guardar mi volgo non scorgo un’anima che il vero comprenda. Ma natural m’appare tale ignoranza poichè istruito esso non fu. Ora alfine la Divinità si manifesta e il vero c’insegna nei suoi minuti aspetti.”

“E’ vero. Come divengono semplici i rapporti umani quando non c’è di mezzo l’amore.. Quando non c’è di mezzo l’amore…”

“Disprezzare la banalità significa che si ha paura di essere sconfitti, temerla è la prova che si è ancora immaturi”

“Sentiva nel suo intimo qualcosa brillare ed espandersi, qualcosa con una forza fisica, corporea, che emergeva dalla fanghiglia della sua incertezza e della sua instabilità. Nella vita umana vi sono alcuni istanti in cui è lecito credere che tutto sia possibile: in istanti simili si riesce a gettare uno sguardo a molte cose solitamente invisibili agli occhi umani: quando istanti simili si sono adagiati in fondo alla memoria essi possono occasionalmente essere riportati in vita affinchè ci suggeriscano di nuovo la stupefacente abbondanza di sofferenze e di gioie di cui è colmo il mondo. Nessuno può evitare questi attimi fatali nè può evitare l’infelicità di aver visto qualcosa di cui i suoi occhi non avrebbero potuto sostenere la visione…”

“…era l’anelito a gettarsi nel profondo mare di quella schiena. Somigliava alla tentazione di chi agogni ad annegare: non è soltanto la brama di morire. E’ sufficiente sperare di trovarsi, dopo essersi buttati, in un mondo diverso da quello conosciuto”

“purchè si elimi la gelosia è possibile non amare”

“Può esistere la moralità senza pregiudizi?”

“Yakichi parlava. Kensuke parlava.Chieko parlava….L’inutilità delle parole umane! La loro miserabile furbizia! Che inutilità! Che frusciante, vile, ma strenua attività, tesa a un qualche scopo…Nessuna parola avrebbe potuto competere con il potente, implacabile rumore della pioggia. Soltanto l’urlo di un uomo incurante di quel cicaleccio avrebbe potuto afffrontare quel rumore, spezzare il muro di morte di quegli scrosci di pioggia. Soltanto l’urlo di un’anima semplice che ignorasse la parola”

“Quell’ebbrezza non era forse simile allo stato d’animo di una donna che tenta di dimenticare con l’alcool le ferite di un amore infelice? In casi simili non si beve forse per perdere se stessi più che per ubriacarsi, per diventare ciechi più che per sognare, per ottundere volutamente le proprie facoltà di giudizio? Quell’ebbrezza forzata non è forse un piano inconsciamente congegnato per evitare di ferirsi?”

“Chi cerca l’oro non può aspettarsi di trovare soltanto quel metallo prezioso nella sua padella…L’unica cosa certa è che chi non va a cercare l’oro rimarrà immerso nelle angustie della povertà”

“L’infinità delle sofferenze induce l’essere umano a credere nell’indistruttibilità del suo corpo avvezzo a soffrire: è forse una presunzione idiota?”

“Era impossibile capire fino a che punto fossero autentiche le malattie delle donne”

“La passione della gelosia non è influenzata da prove reali”

“I bambini intuiscono di essere abbandonati. Le donne deluse in amore vivono nello stesso mondo di solitudine imposta dagli altri. E’ per questo motivo che divengono involontariamente crudeli”

“Come svanisce velocemente il ricordo delle azioni, a paragone con il ricordo dei sentimenti!”

“Quante strane combinazioni causano nella vita umana i malintesi”

“Un telefono! E’ tanto tempo che non ne vedo. Uno strano meccanismo che fa continuamente incrociare dei sentimenti umani senza riuscire a emettere che un monotono trillo. Possibile che non provi alcuna sofferenza, Percorso com’è nel suo intimo da tanti odi, amori e desideri? O forse il suo trillo è un’incessante grido di spasmodico, intollerabile dolore?”

“Tuttavia un desiderio che non tema la delusione è più che altro una sorta di disperazione”

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: